PER UNA PUGLIA APERTA AL MONDO

Cinema e za’atar, rassegna di corti palestinesi del Festival Nazra

Nazra è un Festival annuale, itinerante e multiculturale, incentrato sulle tematiche della Libertà, dei Diritti Umani, della Giustizia, con riferimento alla realtà contemporanea in Palestina .

Nazra è un Festival di cortometraggi di autori palestinesi ed internazionali che si rivolge ad un pubblico amante del cinema ma anche di una cultura di pace e giustizia.

Saranno presentati 10  cortometraggi  tra  fiction e documentari  di autori palestinesi e  di autori internazionali, e documentari  sperimentali  ,che comprendono animazione, videoarte.

Attraverso questa rassegna  sarà possibile far conoscere meglio la realtà palestinese, sollevare  domande, fare breccia nel silenzio o nella disinformazione che gravano sulla condizione attuale di questo popolo e questa terra. Con le armi del cinema, quello   avvincente e narrativo della fiction, quello giornalistico e obiettivo del documentario, quello visionario e poetico delle opere sperimentali

La rassegna  ha  insomma l’obiettivo di sostenere il valore del cortometraggio per riflettere su  tematiche come la libertà, la giustizia, i diritti umani, la conoscenza, la pace, la multiculturalità, stimolando il dialogo, promuovendo la riflessione e – per quel  che riguarda gli autori palestinesi – incoraggiando l’uso del cinema come mezzo di comunicazione ed espressione, in particolare dei giovani.

La rassegna  è patrocinata dal Comune di Conversano e  realizzata in  collaborazione  con  LABottega-Laboratorio urbano di Conversano  e con la  Comunità palestinese di Puglia.

La rassegna ‘Cinema e za’atar’  fa parte del progetto ‘Per una Puglia aperta al mondo’ finanziato dalla regione Puglia.

Ingresso con contributo libero.

Elenco corti 9 giugno

 Mate superb

di Hamdi alHroub

(Palestina 2013, 12’ 58”)

 

Entr’acte

di Seyed Mohammad Reza Kheradmandan

(Iran 2016, 6’)

 

High Hopes

di Guy Davidi

(Palestina 2015, 14’)

 

Objector

di Molly Stuart

(Palestina, Usa 2017, 16’)

 

One minute

di Dina Naser

(Giordania, Belgio 2015, 10’ 28”)

 

 Elenco corti 10 giugno

Break the siege

di Giulia Maria Giorgi

(Italia, Palestina 2015, 19’ 58”)

 

The pianist of Yarmouk

di Vikram Ahluwalia

(Germania, Regno Unito 2017, 13’ 54”)

 

Ayny, My second eye

di Ahmad Saleh

(Palestina, Germania, Giordania 2016, 10’ 39”)

 

Setback of the spirit

di Sa’ed Arouri

(Giordania 2017, 14’ 49”)

 

Ave Maria

di Basil Khalil

(Palestina, Francia, Germania 2015, 14’ 44”)