CinemaMondo

27 agosto -Sarah & SalemLà dove nulla è possibile di Muayad Alayan (Palestina, Germania 2018)

Il regista palestinese Muayad Alayan per questo film si ispira ad una storia vera raccontandola con il ritmo di un thriller drammatico. La storia di Sarah & Saleem  racconta la passione segreta tra gli adulteri Sarah, proprietaria di un caffè ebraico, e Saleem, fattorino arabo. La relazione tra questi due personaggi porterà a conseguenze , inimmaginabili , che vanno molto oltre  la crisi dei loro matrimoni. Siamo a  Gerusalemme  dove   una  normale storia privata tra due persone diventa una storia di spionaggio che coinvolge i servizi segreti israeliani e palestinesi.  Il film riesce a rendere tangibili le tensioni fisiche e mentali che si vivono a Gerusalemme e che rendono impossibile ogni normale relazione tra israeliani e palestinesi. Film vincitore di numerosi prestigiosi premi internazionali

Il 30 agosto un fuori programma di Kantun Winka a Palazzo Pesce, Mola di Bari, alle ore 21

 Concerto ‘Zenìa, folk immaginario’  con Massimiliano Felice – organetto e chitarra, composizione, Andrea Marchesino – chitarra, Davide Roberto – percussioni e canto, Nora Tigges – canto, testi

 Immaginare un paese. Posarlo sulla terra stretto tra le montagne e il mare. Inventare   una lingua, usi e costumi. E poi raccontarne storia, leggende, personaggi, memorie attraverso  la musica. Questa è Zenia.

Nel dare vita a questo visionario progetto, quattro musicisti da anni attivi e noti nel panorama  folk si slacciano da ogni riferimento geografico per presentare la inedita musica  di un paese immaginario, cui hanno dato il nome di Zenìa. Il concerto propone una "visita  guidata" fantastica, dove i canti “tradizionali” nella lingua originale (immaginaria) del  luogo sono presentati raccontando le (immaginarie) tradizioni locali.

Chi ascolta sarà dunque invitato a sedersi alla taverna che affaccia sul porticciolo di Zenìa,  ad assaggiarne le pietanze e poi, volta a volta, a condividerne le feste, le ricorrenze   e la vita quotidiana, sempre accompagnata dalla musica. Come ogni vero viaggio, anche  quello immaginario a Zenìa porta a conoscere l’ignoto, ma anche a soprattutto qualcosa   di noi stessi. 

CinemaMondo

Il 3 settembre si replica  un film essenziale per noi e per il nostro impegno a favore dei profughi

  -Styx di Wolfgang Fischer (Germania-Austria 2018) .  Presentato al Festival di Berlino nella sezione Panorama, ha ottenuto il premio della giuria ecumenica e il Label di Europa Cinemas, ha vinto il prestigioso Human Rights Film Award 2018 ed è uno dei tre finalisti al premio Lux del Parlamento europeo. La protagonista è una donna (Suzanne Wolff), medico, appassionata velista, che parte da una Gibilterra solare - dove le scimmie selvatiche scorrazzano lungo i profili della rocca - per affrontare l'Oceano, navigando in solitaria. La meta è l'isola di Ascensione, vicino Sant'Elena, paradiso lontano immaginato da Darwin.  Mentre è in viaggio s’imbatte in un peschereccio, in avaria, carico di migranti disperati. Chiede aiuto, ma purtroppo deve assistere ad un esempio incredibilmente concreto dell’indifferenza del mondo occidentale davanti alla crisi dei migranti. La donna si trova di fronte ad uno dei dilemmi più profondi della sua vita: intervenire e salvare vite umane o rimanere indifferente. Un tema di grande attualità. Film di forte impatto emotivo. (ingresso 10 euro)

7 settembre  Buffet di cucina multietnica con danze popolari

Presso il Laboratorio Urbano di Conversano  , Sabato 7 settembre dalle 20.30  in poi ci sarà  una serata per gustare la bellezza dell’incontro tra culture.

L’Associazione Mediatori Culturali in Rete allestirà un buffet di piatti di diverse nazionalità ed Alma Terra condurrà un cerchio di danze tradizionali di diverse parti del mondo. E’ necessaria la prenotazione entro il 4 settembre al 3471565119

Contributo 15 euro

Vi ricordiamo ancora di sostenete Alma Terra con il 5 per Mille